Booking.com

Venerdì, 22 Luglio 2016 15:20

Sulmona - Giostra cavalleresca

Sulmona.

Nella città natale di Ovidio si terrà il 30 e 31 luglio 2016 la XXII Edizione della "Giostra cavalleresca di Sulmona".

Il valore europeo dell’edizione di quest’anno è sancito dalla partecipazione di otto delegazioni straniere. Saranno, infatti, ospiti le rappresentanze provenienti dalle città di Zante (Grecia), Burghausen (Germania), Isola Gozo (Malta), Olnano (San Marino), Cesky Krumlov (Rep.Ceca), Kitera (Grecia), Zis Pogesa (Croazia), Corfù (Grecia).

La giostra ha origini rinascimentali, si teneva due volte l'anno (in aprile e a ferragosto) e consisteva in tre assalti alla lancia, portati contro un bersaglio umano - Mantenitore - da un cavaliere munito di una lancia con vernice bianca sulla punta.

Il punteggio era assegnato da un "Mastrogiurato", il cui giudizio era insindacabile, in base alla parte del corpo colpita e all'eventuale perdita di sangue (più copiosa era la fuoriuscita di sangue più alto era il punteggio), che alla fine dichiarava il vincitore. Essa si tenne fino alla prima metà del 1600 quando fu dismessa per "disapplicazione e mancanza di cavalieri giostranti". L'iscrizione era libera, per cui chiunque poteva parteciparvi. Il premio per la vittoria finale prevedeva una somma in denaro, una medaglia d'oro realizzata dagli orafi di Sulmona con impresso il famoso emistichio Ovidiano "SMPE", e principalmente un drappo in seta preziosa che rappresentava quello che oggi è il moderno "Palio".

La Giostra Cavalleresca in versione moderna si svolge in due giornate, l'ultimo sabato e l'ultima domenica di luglio, durante le quali ogni cavaliere si scontra con altri quattro cavalieri per un totale di 14 scontri.
I primi quattro classificati si scontrano in due semifinali e poi nella finale per la conquista del Palio. Questo consiste in un dipinto su tela realizzato ogni anno da un diverso artista a livello internazionale, che viene scelto sulla base di un concorso pubblico a livello mondiale dalle Commissioni Storica ed Artistica della Associazione Culturale Giostra Cavalleresca di Sulmona.

Il campo di gara è realizzato in Piazza Maggiore con circa 2000 m³ di terra grezza frammista a sabbia fine.

I cavalieri gareggiano percorrendo un ovale completo e quindi un otto, in circa 30 secondi, durante il quale devono infilare gli anelli sistemati sulle tre sagome-bersaglio che incontrano sul loro percorso. Il punteggio di ogni singola sfida viene determinato dal numero di "botte" agli anelli (massimo 3 per ogni cavaliere); in caso di parità si tiene conto del valore dei singoli anelli, di diverso diametro (quello da 10 cm di diametro vale 1 punto, da 8 cm 2 punti e da 6 cm 3 punti). In caso di ulteriore parità si tiene conto del tempo impiegato.

Il record assoluto della pista è attualmente detenuto dal Sestiere Porta Manaresca, che nell'edizione 2009 con il Cavaliere Marco Diafaldi in sella ad Hermosa, ha realizzato le tre botte necessarie a poter detenere il record nel tempo di 28,21 secondi.

I due giorni di gare in Piazza Maggiore sono sempre preceduti da un bellissimo Corteo Storico a cui prendono parte circa 500 figuranti dell'Associazione Giostra, dei Borghi scomparsi, dei Sestieri e Borghi, del gruppo del Mastrogiurato, del gruppo dei portatori del Palio più eventuali ospiti.

I Sestieri e Borghi partecipanti alla Giostra sono sette:

    1 Sestiere Porta Manaresca
    2 Sestiere Porta Filiamabili
    3 Sestiere Porta Bonomini
    4 Sestiere Porta Japasseri
    5 Borgo San Panfilo
    6 Borgo Pacentrano
    7 Borgo Santa Maria della Tomba

 

Video


29 Piazza Giuseppe Garibaldi
Sulmona, Abruzzo.
Italia ,67039

Comuniabruzzesi.it è un portale online di informazioni sulle attività delle amministrazioni comunali abruzzesi finalizzate alla valorizzazione del territorio.

Iscriviti al gruppo

facebook

Scarica gratis la app dei
Comuni abruzzesi

Google Play
app store

Scarica gratis la app dei
Comuni abruzzesi

Google Play
app store