Domenica, 24 Marzo 2019 16:59

Pescara e Teramo bocciate all`esame di “maturità digitale”

Secondo lo studio di FPA solo 24 comuni capoluogo italiani sui 107 censiti hanno raggiunto un buon livello di diffusione di servizi innovativi e di integrazione con le piattaforme abilitanti (Spid, PagoPA, Anpr).

Pescara e Teramo rientrano fra le 39 città che sono in ritardo o esclusi dal processo di maturità digitale. Chieti e L'Aquila non fanno parte del campione analizzato.

Le città appartenenti alla fascia inferiore che comprende Pescara e Teramo sono: Agrigento, Andria, Aosta, Ascoli Piceno, Avellino, Barletta, Benevento, Biella, Brindisi, Caltanissetta, Campobasso, Carbonia, Caserta, Catanzaro, Cosenza, Crotone, Enna, Fermo, Foggia, Frosinone, Gorizia, Isernia, Macerata, Messina, Oristano, Pescara, Pistoia, Pordenone, Potenza, Rieti, Rovigo, Salerno, Sassari, Siracusa, Taranto, Teramo, Trapani, Vercelli, Vibo Valentia.

Delle  39 città risultate in rilevante ritardo 26 appartengono al Meridione.

Fonte: Corcom

   

 

 

 

 

 

 

Comuniabruzzesi.it è un portale online di informazioni sulle attività delle amministrazioni comunali abruzzesi finalizzate alla valorizzazione del territorio.

Iscriviti al gruppo

facebook

Scarica gratis la app dei
Comuni abruzzesi

Google Play
app store

Scarica gratis la app dei
Comuni abruzzesi

Google Play
app store