Isola G.S.: Festa popolare di San Gabriele

Pubblicato il 29/08/2020
Pubblicato in: News
Isola G.S.: Festa popolare di San Gabriele

Domenica 30 agosto 2020 numerosi pellegrini arriveranno al santuario da varie parti d’Italia per l’annuale festa popolare di San Gabriele. A causa dell’emergenza coronavirus, si prevedono meno pellegrini rispetto agli altri anni, tuttavia il santuario svolgerà il consueto programma religioso, che prevede messe celebrate ogni ora (dalle 7 alle 12 e dalle 16 alle 19).
La messa delle ore 11 sarà presieduta da monsignor Lorenzo Leuzzi, vescovo di Teramo-Atri. Alle ore 12 l’urna del santo farà un passaggio tra i pellegrini disposti a distanza nel piazzale del nuovo santuario e ci sarà un particolare affidamento di bambini e ragazzi al santo dei giovani.
Alle ore 16 ci sarà un secondo passaggio dell’urna del santo tra i pellegrini disposti a distanza nel piazzale del nuovo santuario e si farà una preghiera speciale per tutti i deceduti e i malati a causa del coronavirus. La messa delle ore 17 sarà presieduta da monsignor Bruno Forte, arcivescovo di Chieti-Vasto.
Durante la messa delle ore 11 sarà inaugurato un prezioso busto in bronzo di San Gabriele che racchiude una importante reliquia del santo. Il busto è stato realizzato dalla ditta CAART dei fratelli Lucci di Isola del Gran Sasso che, iniziata nel 1950 dai coniugi Massimo e Palmina Lucci come ambulanti all’ombra del santuario di San Gabriele, da vari decenni opera a livello globale e con le tecnologie più moderne nel campo della produzione di articoli religiosi e souvenir per i più importanti santuari e luoghi di culto del mondo (Lourdes, Fatima, Terra Santa, Padre Pio a San Giovanni Rotondo, San Pietro in Roma, Sant’Antonio da Padova, Santa Rita da Cascia, Assisi, Loreto, San Gabriele). Un’attività quella della Caart che dal 1950 ha visto tre generazioni di figli e nipoti segnare importanti tappe di sviluppo economico e tecnologico.

Busto San Gabriele con reliquia
Il busto è stato realizzato in occasione del 1° centenario della canonizzazione del santo e sarà portato in pellegrinaggio nel 2021/2022 in varie parti del mondo, soprattutto nelle città dove gli emigrati celebrano feste in onore del santo, tra le quali Toronto, Montreal, Hamilton, Sydney, Melbourne, Adelaide, Brisbane, Philadelphia, La Louvière e Maurage (Belgio).

Dopo lo stop obbligato dall’emergenza coronavirus, il Centro di spiritualità San Gabriele, annesso al santuario, ha ripreso la sua attività, a partire dal giugno scorso. Il Centro ha finora già accolto per esercizi spirituali, corsi e ritiri sacerdoti della diocesi di Rimini, seminaristi della diocesi di Chieti-Vasto, suore passioniste italiane, laici da varie regioni aderenti al movimento “Amici di Gesù crocifisso”, sacerdoti e vescovo della diocesi di Sulmona-Valva, laici dell’Istituto secolare “Servi della sofferenza” di Roma.
Nel mese di settembre sono previsti altri corsi dei giovani sacerdoti e l’Assemblea del clero della diocesi di Teramo-Atri, dell’associazione sportiva “Casello 3” di Copertino (LE), del movimento famiglie di Roma, degli universitari d’Abruzzo, dell’”Istituto sacra famiglia” di Teramo, dei superiori passionisti di Italia, Francia e Portogallo. Per informazioni: 3334965459.

 

 

 

 

 

Per essere sempre aggiornato sugli adempimenti e le scadenze in materia di privacy, amministrazione digitale, trasparenza, anticorruzione, conservazione digitale, iscriviti al canale Actainfo Telegram . 

 

Utilità